GONG ESOTERICO O ESSOTERICO ?

Molte sono le domande che echeggiano nella nostra mente, a riguardo del Gong e tutte le sue caratteristiche riguardanti le sue funzioni di strumento di Auto-Guarigione, Sciamanico e Sacro, fino a risalire alla fonte da cui esso procede.

Molteplici le tradizioni e traduzioni storiche, la maggior parte confutabili ma non constatabili come verità.

Alcuni addirittura si pongono in grossolane contraddizioni, quasi a farci rimanere nella totale confusione, obbligati ad accettare con rispetto, tutto ciò che viene propinato da Grandi Maestri che ci hanno preceduto e preparato la strada, per indicarcene la direzione.

A questo punto però si pone una questione:

per l’Operatore Olistico del Suono, meglio detto come Sound Healer, quali sono le informazioni a cui sia giusto dare credito? E quale è la giusta attitudine da seguire, per sentirsi in pace con la coscienza rispetto all’utilizzo di uno strumento che, a detta dei più si elegge quale acceleratore di processi di auto-guarigione oltre che essere potenzialmente portale di accesso ad altre dimensioni, nello spazio-tempo, libero da separazioni?

Ebbene, a queste domande ho provato anche io di trovare le risposte che potevano soddisfare la mia coscienza e per fare questo, nel corso degli ultimi anni, mi sono immerso nello studio e la ricerca con particolare attenzione e dedizione a tutto cui che risuonasse ai principi di Giustizia e Verità; in fondo, al Gong da secoli viene attribuito il Sacro e addirittura c’è anche chi non ha avuto problemi ad affermare che  “Il Gong è Dio” (Yogi Bhajan).

images

Facendo un passo indietro, innanzitutto occorre conoscere quale sia il vero significato della parola “Esoterico”

Wikipedia ci dice: Etimologia e senso comune del termine “Esoterico” deriva dalla parola greca antica ἐσωτερικός (esotericos), derivato da ἐσώτερος (esoteros, interiore). Gli studi esoterici sono in origine quelli sulla natura interna dell’uomo, che portano, attraverso l’introspezione, alla riscoperta di noi stessi, alla conoscenza della nostra “natura interna”, della Verità.

Passò poi a indicare una conoscenza appannaggio di un ristretto gruppo di iniziati, che detengono la facoltà di rivelarla a chi vogliono. Divenne quindi sinonimo di nascosto od occulto, quando scienze esoteriche come l’alchimia (il cui fine era trasformare il piombo, ciò che è negativo, in oro, ciò che è positivo, nell’uomo per fargli riscoprire la sua “natura interna”) dovevano essere praticate clandestinamente e rendersi occulte usando allegorie per sfuggire alla repressione della Chiesa cattolica e di alcune Chiese protestanti.

Ne deriva l’uso comune anche se improprio del termine, a partire dal XIX secolo, per indicare pratiche di magia o di cartomanzia, calcoli cabalisti e altre pratiche che seguono regole non scientificamente accettate.

fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Esoterismo

Bb-esoterism

Quindi, alla luce di oggi, per come tutto si sta ponendo in rapporto al cambiamento del grande Caos, in preparazione di un “Nuovo Ordine Mondiale” potremmo affermare che, quasi tutte le dottrine e insegnamenti destinati fino a poco tempo fa ai pochi Eletti prestabiliti, adesso si presentano alla portata di tutti e con molta più semplicità e facilità di quanta non ne occorresse prima quando, invece, l’adesione a tali conoscenze, richiedeva titoli e anni di studi, di preparazione e di pratiche segrete. Ragion per cui, sembra che tutto quello che prima era nascosto, adesso viene gridato nelle piazze, confermando che forse oggi sarebbe più appropriato dire che tutto ciò che fino a poco tempo fa era di natura “Esoterica” si sia trasformata diventando “Essoterico”, che indica cioè una conoscenza aperta a tutti.

Il “fenomeno” Gong nel corso degli ultimissimi anni, sta dilagando a ritmi velocissimi, tanto è che, in ogni dove, nascono un po ovunque persone che, specializzate e diplomate nel tanto oramai diffuso metodo del “copia e incolla”, sentendosi autorizzate dallo stesso sistema, che non si cura e non tutela più niente e nessuno, si improvvisano a Operatori Olistici del Suono, alcuni arrogandosi la posizione di Docente-Trainer (coloro che eseguono docenza verso gruppi di persone); va da se che, se tanto mi da tanto, copiando oggi e incollando domani, il potere della colla viene perduto e la persona che riceverà i dati, sarà costretto a limitarsi ad apprendere qualcosa di sbiadito e poco radicabile, definendo un inizio di percorso privo della sua essenza antica e di tutta la sua forza esercitata dalla Conoscenza e dall’Esperienza

Fin quì niente di grave, se si pensa che, secondo la Legge di Attrazione ognuno attrae il proprio simile e che quindi chi ignora una conoscenza, trasmetterà i suoi stessi limiti ad altri che risuonando a quelle frequenze si distingueranno per il loro livello di coscienza.

La cosa però che ci invita ad essere saggi e particolarmente attenti, è capire una volta per tutte, se il servizio che stiamo facendo, è indirizzato veramente all’aiuto verso il prossimo per alzare il livello di frequenza di massa e quindi per aiutare il Pianeta a sopravvivere alle tante dure prove alle quali lo abbiamo sottoposto, oppure se stiamo dando un contributo a sua Maestà Ombra, il Re del Mondo che cosciente di quanto pianificato a monte, sembra abbia deciso di manifestarsi proprio attraverso la Luce, nascondendosi in filtraggi segreti e sottili, che si presentano apparentemente  come riflessi della Luce stessa, ma aventi invece lo scopo, di abituare piano piano, in modo subdolo e sottile la maggioranza di noi, a vivere nella oscurità ingannati appunto da quei riflessi che sembrano voler dire: ” Se accetti di vedere le cose attraverso noi, avrai così il potere di una visione globale”.

Da qui infatti, l’ambiguità nel rapporto tra Illuminati e Illuminazione; la Matrice genera il seme, ma il frutto potrà essere Buono o Cattivo, semplicemente in rapporto alla scelta che facciamo di servire la Luce o l’Ombra, Dio o Satana, Gesù ricordava infatti: “Non potete servire contemporaneamente a due padroni, o servirete l’uno o adorerete l’altro e la scelta è tra Dio e Mammona”.

La Storia, quella vera infatti ci insegna che nel corso dei secoli, la stessa Energia utilizzata secondo differenti intenzioni, ha sempre procurato come effetto il frutto del Bene e quello del Male.

E il Gong? Cosa c’entra in tutto questo?

C’entra, … c’entra

Più volte si è parlato della straordinaria capacità del Gong di accelerare la auto-guarigione, portando equilibrio ed armonia nell’interezza dell’essere, attraverso un processo proprio di ri-generazione cellulare, grazie all’utilizzo consapevole di certe frequenze in risonanza con l’Armonia Universale.

Può accadere però anche ciò che nessuno gradirebbe fare come esperienza, il fatto cioè che a causa delle nostre emozioni non controllate, ci si trovi a vestire il ruolo di vittima inconsapevole che, subisce passivamente ogni sorta di emozione, fino a  diventarne dipendenti e il Gong, cosa fa? Proprio come un sistema a specchio, amplifica quello stato, procurando un maggiore senso di disagio e malessere e, anche se il risultato è destinato a favorire  un processo di pulizia delle memorie, e quindi di ri-generazione cellulare, siamo comunque costretti a sperimentare il disagio che, se vissuto senza che ne siamo consapevoli, diventiamo terreno fertile per ogni sorta di ombra risonante alle frequenze di quel momento.

Qui occorre uno spunto di riflessione su come fino ad oggi, tutte lo cose di natura oscura, siano riuscite proprio a palesarsi come Opere Spirituali.

Alcuni esempi pratici che forse possono aiutarci a comprendere lo stato delle cose e a ponderare in tutta coscienza quale sia veramente la scelta che abbiamo fatto e se sia il caso o meno di aggiustare il tiro:

Yogi Bhajan, precursore in questo secolo della esperienza dell’utilizzo del Gong durante la meditazione a seguito di ogni pratica di Kundalini Yoga asserisce e lo fa con una sorta di forte assertività, che il “Gong è Dio” e che chiunque (cioè tutti), prima di eseguire il ritmo dei colpi delle mallette (o battenti) sul Gong, dovrebbe necessariamente anche se a voce bassa o dentro di se, recitare almeno una volta la Preghiera Mantra del Kundalini Yoga che in sequenza sarebbe:

Ad Gurey Nameh – mi inchino / Chiamo il Maestro che esiste dall’inizio dei tempi
Jugad Gurey Nameh – mi inchino / Chiamo il Maestro che insegna attraverso tutti i tempi
Sat Gurey Nameh – mi inchino / Chiamo il Maestro che insegna dalla verità
Siri Guru Dev A Nameh – mi inchino /Chiamo il sottile e invisibile Maestro di tutti

Ong Namo – mi inchino / Infinita Energia Creativa
Guru Dev Namo – mi inchino /Maestro Divino Trascendentale

Ad Such – La verità che esisteva agli inizi
Jugad Such– La verità che esiste per tutti i tempi e le circostanze
Haibhee Such– La verità che esiste in questo momento
Nanak Hosee Bhee Such– Quella verità che la mente Nanak vede ma non potrà mai essere vera

Don Ayderon Conreaux (che ha conosciuto il Gong proprio attraverso Yogi Bhajan) contrappone a questo insegnamento, una forma molto leggera, senza obblighi a riguardo e  indica i suoi grandi Maestri e colonne importanti per la sua scala evolutiva, tra i quali spicca Dane Rudhyar, noto come Astrologo e compositore che ha determinato un forte contributo nella ricerca delle frequenze planetarie in rapporto alla famiglia dei Gong Planetari, ma anche Maestro Esoterico, amico e sostenitore di Alice Bailey, fondatrice della associazione Lucifer Trust, divenuta poi Lucis Trust per non apparire troppo diretta. Lo stesso Dane Rudhyar, è autore di un’ opera dal titolo “PREPARAZIONI OCCULTE PER UNA NUOVA ERA” titolo originale: Occult Preparations For a New Age ( 1975).

Un altro riferimento che rappresenta un pilastro per la Vita Don Conreaux e del suo Misterious Tremendum è  Aleksandr Nikolaevič Skrjabin, (del quale era sostenitore anche Dane Rudhyar) noto compositore e pianista russo che, nonostante le mani piuttosto piccole, con un’estensione di un’ottava, divenne un pianista affermato. Sentendosi in questo senso da meno di Rachmaninov, che aveva mani eccezionalmente grandi, ed entrato in competizione con un altro studente aspirante virtuoso del Conservatorio, si danneggiò gravemente le articolazioni della mano destra in seguito ad un folle studio sulle 32 sonate di Beethoven (tutte contemporaneamente) e le straordinariamente difficili Islamej di Balakirev e Réminiscences de Don Juan di Liszt. Il suo medico decretò l’irreparabilità del danno e, in quell’occasione, Skrjabin scrisse uno dei suoi capolavori: la sonata in fa minore, come un “grido contro Dio, contro il fato”, e successivamente un gioiello come il Preludio e Notturno op. 9 per mano sinistra sola. Insofferente al comporre, come richiesto, numerosi pezzi in forme che non lo interessavano, fu respinto all’esame di composizione e non si diplomò. Ironia della sorte, uno dei pezzi che completò, una fuga in mi minore, divenne in seguito, per decenni, un brano di studio obbligatorio al Conservatorio. Fonte:https://it.wikipedia.org/wiki/Aleksandr_Nikolaevi%C4%8D_Skrjabin

Inoltre Don Conreaux, inserisce come oggetto di formazione a “GongMaster” la dedizione al ritorno del Buddha Maitreya accompagnato dal suono di tantissimi Gong (la fonte di tale affermazione non ci è dato di sapere quale sia); tra l’altro colui che ne decreta con tanta enfasi l’attribuzione al “Cristo e la sua seconda venuta” è Benjamin Creme, http://www.marcovuyet.com/ALARMA-LA-NEW-AGE-parte%203.htm   

Nella Proclamazione di tanta Ombra vestita di Sacralità, cerchiamo adesso di fare un po di Luce su tutto ciò che fino ad oggi ha generato frammentazione e non disgregazione (che è un’altra cosa).

Tutti i personaggi di spicco commentati fino a qui, hanno come Matrice di collegamento la Teosofia Esoterica diHelena Petrovna Blavatsky alla quale tutti si riferiscono nei suoi insegnamenti; oggi, a causa di una certa ambiguità di sorta in generale, ci ritroviamo tutti come piccoli gruppi sparpagliati ovunque, senza “Arte ne Pater”,inclini soltanto a seguire come pecore di greggi ciò che ci viene detto in quattro e quattr’otto, senza nemmeno più chiederci se qualcuno ci stia o no portando nel precipizio assieme ai “Demoni incarnati nei Maiali ai quali Gesù ha ordinato di buttarvicisi dentro.

L’articolo a cui si riferisce il link sottostante, sicuramente aiuterà a fare chiarezza in proposito

http://www.centrosangiorgio.com/occultismo/mondialismo/pagine_mondialismo/il_piano_di_alice_bailey_e_il_nuovo_ordine_mondiale.htm

 

Anche se la mia tanto combattuta posizione di Gong Master Senior viene riconosciuta in campo mondiale per le Vibrazioni Risonanti a ciò che è Verità, e Dio ne è sempre stato testimone, (e questo non significa che sono esente dalle ombre),  preferisco spogliarmi di questo titolo, che è soltanto una ulteriore zavorra che in caso di annegamento mi aiuterebbe solo a sprofondare prima del dovuto e dedicare il resto della mia vita allo Spirito di Ricerca secondo i fini di Giustizia e Verità e questo è il motivo principale che ha dato vita a Quantum Gong, Guerrieri del Suono !

Namastè

MORALE:

Sono io che Suono o Suono io senza sapere chi Sono ?

Ai posteri l’ardua sentenza !

 

Siri Jot Singh

Massimo Piazza

1564317663009