Traduttore

Intervista New Age


Come nasce in te la passione per il gong?

cover new age 1la via del gong 3

 

la via del gong 4

Alcuni anni fa, in una bellissima isola della Croazia, dove l’estate è all’insegna del benessere, qualcuno mi suggerì l’idea di organizzare in Italia e per la prima volta, un evento straordinario come quello di un concerto per la pace oltre che alcuni seminari per la crescita interiore eseguiti dal Gong Master padre della “Via del Gong” , Don Conreaux.
Così invitai Don in Italia e vennero fatti tre concerti e due seminari con un successo inaspettato. Già in quell’occasione ebbi la possibilità di entrare in relazione con lo strumento Gong, attraverso i così detti “Bagni di Gong”, durante i quali sdraiati comodamente per terra, il nostro corpo riceve tutte quelle vibrazioni che questo meraviglioso strumento riesce a trasmettere. Un fatto curioso avvenne la seconda volta che Don venne in Italia. Alcuni giorni prima gli scrissi un’e-mail spiegando che a causa di un numero limitatissimo di iscritti, sarebbe stato meglio rinviare un seminario previsto di lì a poco. Don mi rispose in questi termini: “Non ti preoccupare, berremo del buon vino e condiremo con del buon olio !” A queste parole, mi sentii sollevato dalla responsabilità del mancato successo del seminario ma proprio in quell’occasione, quando andai a prendere Don all’aeroporto di Fiumicino, appena salito in macchina mi guardò dritto negli occhi e mi disse: “Massimo, sono venuto qui perché tu diventerai Gong Master”. E così, da quella volta non ho più lasciato il Gong, che poi è divenuto la colonna portante per la mia crescita interiore.

 

Tu sei stato “iniziato” da Don Conreaux, che cosa hai imparato da lui?


Da Don Conreaux ho imparato che l’uso della parola richiede una grande autenticità con la totalità del nostro essere, proprio perché spesso invece di rafforzare ed aiutare la materializzazione dei nostri intenti, non facciamo altro che disperdere ulteriormente questa possibilità. Consentimi per termine di paragone un linguaggio oggi piuttosto comune nel mondo del computer; si potrebbe dire, che una parola mal riposta perché non in sintonia con l’intenzione, avviene quel cosiddetto fenomeno di frammentazione che ci allontana dall’Uno. Per questo spesso, il silenzio è più efficace e rafforza maggiormente la nostra parte intuitiva. Inoltre, Don mi ha aiutato ad accettare l’idea che proprio le persone che ci fanno soffrire maggiormente e che per questo noi consideriamo come nemici, proprio loro dicevo, sono i punti cardini della nostra evoluzione verso la totale libertà

 

Che cosa è il gong?

la via del gong 5

Il Gong è uno strumento antico, che già oltre 4000 anni fa, gli sciamani usavano per i loro rituali. Questo strumento fatto prevalentemente di bronzo oltre che piccole percentuali di rame, ottone e particelle di nichel, quando viene suonato trasmette vibrazioni che si esprimono in termini di frequenze hertz. Anticamente veniva utilizzato anche come strumento di tortura, proprio perché favoriva frequenze che creavano disarmonia nel corpo. Per questo è importante che in fase di fabbricazione, si tenga conto dei giusti parametri di uscita delle frequenze. Inoltre esiste una intera gamma di Gong in correlazione con il Sistema Planetario.

 

Quali sono i benefici di un bagno di gong?

L’esperienza del Gong è proprio un bagno nel suo significato effettivo di immersione nell’Energia Suono, coinvolgendo la totalità dei diversi livelli vibratori che compongono il nostro Essere. In ognuno di noi il Suono agisce a livello emotivo, fisico, vibrazionale, mentale, intuitivo, astrale, spirituale. Il Suono è liberatorio di tensioni, di emozioni imbrigliate, è curativo di malesseri fisici, è curativo spiritualmente, armonizza gli apparati sottili portando la persona a percepire un benessere totale, una centralità nel suo Esistere. A livello scientifico la sua vibrazione interagisce con ogni cellula vivente a livello ambientale verso tutti gli esseri viventi (piante, animali, uomo). A livello cerebrale agisce creando armonia tra i vari stati di onde Alpha, Beta, Theta e Delta

A quali persone è indirizzato?

L’esperienza del Gong è rivolta a tutti indistintamente, a partire dai bambini in tenerissima età fino agli anziani. La sua è una vibrazione che è già insita nel nostro essere, per cui a livello inconscio, quando la incontriamo, riconoscendola ci ri-fondiamo con essa. In particolare il Gong può aiutare i bambini con problemi di sviluppo, i bambini autistici, i disabili, i tossicodipendenti; questo perché la vibrazione cosmica e intelligente, in ognuno di noi agisce in modo da riportare la totalità del nostro essere ad un equilibrio naturale. Inoltre non si rivolge soltanto a chi soffre una particolare patologia ma anche a chi si sente insoddisfatto per le sue proprie limitazioni e desidera migliorare il suo processo evolutivo.

Frequentare un seminario come quelli che fai tu, quali benefici si hanno?


Con il Gong si possono fare diversi tipi di esperienze: per esempio si può partecipare al bagno di Gong collettivo, con gruppi che variano dalle 15 alle 50 persone, si può ricevere una sessione individuale o di coppia di Gong in un ambiente protetto, dove viene rivolta una totale attenzione che includa in un processo verbale momenti di autoconsapevolezza e infine, nei week end (di solito durante sabato e domenica) si portano avanti seminari per la crescita interiore che, oltre a far vivere l’esperienza del gong differenziata per modalità ed obiettivi di raggiungimento, si integrano altri percorsi olistici, come quello della Biomusica (musicoterapia evolutiva), attraverso esercizi di respirazione, movimenti corporei, momenti di introspezione e l’indirizzamento del suono della nostra stessa voce verso zone specifiche del nostro corpo secondo una mappa di risonanza. Tutto questo favorisce soprattutto durante i seminari un processo di crescita interiore importante, che fin dall’immediato, fa percepire una sensazione di benessere totale ma che contemporaneamente agisce sui piani sottili e nel profondo inconscio, attraverso un processo di riparazione del DNA che avviene in modo del tutto naturale. Uno degli aspetti veramente importanti della Via del Gong, è appunto quello che in un percorso del tutto spontaneo e per niente indotto, in un viaggio attraverso immagini associate a suoni, luci, colori e quant’altro è depositato nel magazzino della nostra memoria, la nostra creatività potrà finalmente esprimersi a tutto campo ed ogni volta, dopo l’esperienza, per almeno un bel po’ di tempo le scelte importanti per la nostra vita, verranno alimentate da un processo creativo nel quale la mente razionale riesce finalmente a cedere lo spazio al libero pensiero creativo che nella sua azione favorirà appunto la sua realizzazione nella materia.

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Questo sito usa i cookies solo per facilitarne il suo utilizzo aiutandoci a capire un po' meglio come lo utilizzi, Migliorando di conseguenza la qualità della navigazione tua e degli altri. Maggiori Informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi